Sant'Andrea Apostolo dello Jonio

Sant'Andrea Apostolo dello Jonio è un comune italiano situato sul versante ionico calabro nel basso catanzarese, si affaccia sul golfo di Squillace. La zona pianeggiante della citta` e’ utilizzata maggiormente per coltivare gli agrumi, mentre la parte collinare, invece, e` occupata da ulivi ed orti. La posizione della citta` tra i due fiumi (Alaca e Salubro), la lunga fascia marina del Mar Jonio ed i boschi di castagno, leccio e faggio sono un grosso patrimonio ambientale. S. Andrea Jonio Centro Storico e S. Andrea Jonio Marina, sono due centri abitati diversi uno dall`altro. Il primo è molto ben conservato, con la sua caratteristica di borgo medievale, in un intrico di strette viuzze e stradine molto suggestive, alcune hanno ancora il pavimento con lastroni di granito, il secondo, invece, era popolato molto piu` tardi ed urbanisticamente molto ordinato: strade ampie e regolari, giardini ed attrezzature sportive. La citta` sorge sul mare nell`altezza di 1100 metri, anticamente era un'ottima postazione difensiva contro le incursioni saracene, ed oggi su questo posto ci sono le splendide terrazze panoramiche. L`infrastruttura molto sviluppata e la posizione di S.Andrea mettono la citta` turistica tra le più apprezzate.

La zona attorno alla citta` era sviluppata gia` nei tempi antichi. Circa nell’ VIII secolo i monaci basiliani sfuggiti alla furia iconoclasta dei bizantini e arabi dalla Grecia e Sicilia, hanno fondato in questa zona un monastero, del quale quest`oggi si possono osservare solo i ruderi. Successivamente, nel periodo tra 981 e 1010, in questa zona fu fondato il monastero di Sant'Andrea Apostolo dello Ionio, che ha dato il nome alla citta`. Nel 1044 giunsero in Calabria i Normanni e anche il territorio di Sant'Andrea passò sotto la loro dominazione, e poi, fino al 1400 la citta` fu sotto la dominazione dei Svevi.