Mondolfo

Mondolfo, citta’ nelle Marche, e’ stata dichiarata tra i 100 ‘Borghi piu’ belli d’Italia’. Le sue origini risalgono all’eta neolitica.

Numerosi ritrovamenti fanno pensare che in questi luoghi avvenne la battaglia decisiva tra i Romani e i Cartaginesi, con la sconfitta di quest’ultimi.

La forma a ‘castrum’, insediata su una piattaforma dalla classica divisione in cardo e decumano, risale al VI secolo ad opera dei Bizantini.

 

Il monumento di riferimento del periodo Medioevale e’ il Monastero di San Gervasio di Bulgaria. Nella cripta dell’abbazia c’e il piu’ grande sarcofago ravennate delle Marche, realizzato in marmo del Preconneso, che conterrebbe le spoglie di Gervasio. Iconograficamente testimonia il percorso della Resurrezione attraverso le figure dei pavoni, del labaro costantiniano, dell’edera e del monogramma cristologico, tutti simboli che rimandano al concetto della vittoria sulla morte conseguita dal Cristo vittorioso.